mercoledì 19 luglio 2017

CANNELLONI DI PANE IN CARROZZA





Insomma, prima dell'invasione festaiola di questa sera qualcosa bisogna pur mangiare...

Mezza ispirazione la devo a un sito online, non ricordo quale, dove ho visto qualcosa di simile e mentalmente devo averlo registrato, e mezza all'amore sviscerato di Abdul, il diciannovenne Principe del Gambia sotto mentite spoglie, quelle di uomo delle pulizie del giardino,  per Sua Maestà la Mozzarella in Carrozza che gli ho fatto assaggiare un paio di settimane fa...



CANNELLONI DI PANE IN CARROZZA




8 fette di pancarrè
(quello morbido, grande, americano)

4 pomodorini

1 mozzarella di bufala media

un paio di cucchiaiate di passata di pomodoro (o salsa)

olive nere denocciolate q.b.

2 uova

pane grattugiato

basilico

origano

olio

sale, pepe


Per prima cosa bisogna appiattire il pancarré con il matterello (ma anche no se poi non impanate i cannelloni nel pane grattugiato).

Poi sbattere due uova in un piatto con il sale e il pepe.


Si tagliano poi i pomodorini a pezzetti piccoli, si condiscono con sale, pepe, basilico, origano e olio.
Si affettano anche le olive.
Si mischia tutto e si aggiungono le cucchiaiate di salsa.

Si taglia a fette la mozzarella e la si lascia scolare.

Si mette un cucchiaio circa del ripieno di pomodori su ogni fetta di pane, si completa con una fetta di mozzarella, si arrotola il pane ben stretto.

Si passa ogni cannellone nell'uovo stringendolo bene con le mani, e poi si impana con il pane grattugiato, premendo bene.




Ecco, è tutto.
Si frigge e... si gode.

PS: buonissimi, croccanti, con una berretta gelata la giornata sorriderà.

Ma... 
... la prossima volta li friggerò subito dopo averli passati nell'uovo, senza impanarli nel pane. 

Della mozzarella in carrozza io amo il morbido che si scioglie nel soffice, e sì, anche il viceversa :)

Adoro le cose croccanti, ma non se carrozzate, dunque.
E con questo, buon appetito!








PURE' ALL'AGLIO ARROSTO



Per accompagnare lo Spezzatino Guinness ho preparato questo purè rischiando gli strali di chi crede che l'aglio sia un aroma riservato ai vampiri, affascinanti o meno ma pur sempre creature mefitiche.

Se non avete di queste paure vi raccomando questo puré, l'aglio arrosto ha un profumino delizioso che (soprattutto) non permane nell'alito e si sposa molto bene con alcuni piatti a basi di carne.

Il rosmarino dà il tocco in più, la nota alta.
Niente formaggio.


Prima di cominciare, prendete dei ciuffetti di rosmarino, eliminate le parti dure e tagliuzzateli con la forbice per gli odori (quella a 5 lame), perché è fastidioso trovarsi in bocca gli aghetti interi.




Potete partire da patate lessate, o cotte al vapore, e poi schiacciate insieme a dell'ottimo olio di oliva.
Io preparo sempre il puré nel Bimby (è così comodo...):


PURE'
1 Kg di patate
250 cc di acqua
100 cc di latte
sale
pepe
olio buono

Impostate come sempre 25' vel.1 100°

- : -

Nel frattempo che cuocete le patate, preparate l'

AGLIO ARROSTO



ca 3 teste d'aglio possibilmente italiano e DOC (non tutti gli agli sono uguali, così come i Vampiri ;) )
rosmarino
pepe

Tagliate alle teste d'aglio la parte superiore e sistematele in un foglio d'alluminio doppio (da chiudere come un cartoccio)

Cospargete di pepe e aghi di rosmarino, e poi date un giro d'olio

Chiudete il cartoccio e infornate a 200° per 30', 
poi aprite il cartoccio e continuate la cottura per altri 15'.

Quando l'aglio è pronto, prelevate gli spicchi di una delle teste e spremeteli dentro al puré (non abbiate timore, l'aroma a questo punto è leggero). Magari da testa d'aglio a testa d'aglio l'aroma può differenziarsi di intensità (l'aglio metafora dell'umanità... ), quindi dopo i primi 3 o 4 spicchi assaggiate e regolatevi.
Profumate il puré con il rosmarino tagliuzzato e del pepe nero, aggiustate di olio e regolate il sale.
Date un giro appena di Bimby per mescolare. 
– Chi non utilizza il Bimby dovrebbe prima schiacciare con una forchetta su un piattino gli spicchi ormai privati della pelle per ridurli in crema, emulsionandoli con qualche goccia di olio –
Servite caldo.




CROSTATA DI FRUTTA AL LIMONE

Devo dire che la crostata di limone è uno dei miei dolci preferiti, ma solo ed esclusivamente questa, con il Lemon Curd, la crema ing...