venerdì 15 maggio 2020

SFORMATO DI RICOTTA PROFUMATO AL LIMONE CON PESTO DI FOGLIE DI CAROTA



 SFORMATO DI RICOTTA

250 gr di ricotta di pecora
100 gr di mandorle con la pelle
100 gr circa di parmigiano grattugiato
1 busta di puré Pfanni 
2 uova
3 o 4 foglie di salvia fresca
sale aromatizzato (sale tritato con salvia, aglio, rosmarino e pepe)
noce moscata
1 striscia di scorza di limone bio
1 piccolo mazzetto di prezzemolo


Accendere il forno a 180°.
Preparare prima di tutto il puré seguendo le istruzioni riportate sulla busta, aggiungendo alla fine una noce di burro, mantecare e lasciar intiepidire. 
Nel Bimby tritare finemente la scorza di limone, le mandorle e le foglie di salvia e di prezzemolo, aggiungere poi le uova e tutti gli altri ingredienti. Aggiustare di sale e versare in uno stampo di silicone. 
Infornare sistemando lo stampo sulla griglia (io ho messo, a contatto con la parete inferiore del forno, una teglia con dentro dell’acqua calda per mantenere umida la preparazione).  Cuocere circa 1 ora. 
Sformare delicatamente capovolgendo su un piatto, e servire insieme al pesto di foglie di carota.


PESTO DI FOGLIE DI CAROTA

Frullare un bel mazzo di foglie di carota biologica con mandorle, pinoli, parmigiano, aglio, buon olio extravergine d’oliva e sale


Servire lo sformato tiepido insieme al pesto di carote



SHARE:

sabato 7 marzo 2020

POLPETTINE DI BOLLITO CON INSALATINA DI SPINACI E PINOLI

IL BELLO DELLE POLPETTE

(Scherziamoci su che è meglio)
In questi tempi duri di Coronavirus, che ricorderemo spero al più presto come un vero incubo, mentre le friggevo ho realizzato che... hanno la forma del Covid!

... ma sono infinitamente PIU'... BUONE!

Le dosi non sono indicate perché le polpette sono così... ognuno ha le sue e non sono mai le stesse della volta precedente. 
È questo il bello delle polpette.  

Ingredienti
Un bel pezzo di carne lessa sgrassata e FREDDA (avevo preparato il brodo il giorno prima)
1 uovo + uno per la panatura
1 piccola patata lessa
3 o 4 cm di scorza di limone grattugiata
parmigiano
un ciuffetto di prezzemolo
1 spicchio d'aglio
pangrattato normale per il composto e pangrattato grossolano per la panatura.
sale e pepe q.b.

Tritare nel boccale del Bimby la scorza di limone, l'aglio e il ciuffetto di prezzemolo.
Aggiungere adesso la carne e, mandando il Bimby a impulsi, sminuzzarla finemente. Va benissimo anche completamente omogeneizzata, dipende dai gusti.
A questo punto versare anche l'uovo e il resto degli ingredienti.
Formare delle polpettine di circa 2/3 cm. di diametro. Passarle nell'altro uovo sbattuto e salato e infine rotolarle nel pangrattato (ne ho utilizzato un tipo più grossolano).
Friggere in olio bollente e gustare.

Insieme a una insalata di spinaci freschi crudi condita con vinaigrette di limone, scaglie di parmigiano e pinoli tostati sono una vera leccornia.
Buon appetito.



SHARE:

giovedì 26 dicembre 2019

COCKTAIL DI GAMBERONI ALLA FRUTTA

NATALE 2019




 


Ingredienti per 6 persone

Almeno 3 gamberoni a testa
1 ananas fresco
1 melagrana
2 arance
1 lime
2 finocchi
1 busta di insalatina mista colorata (a foglia sottile, niente radicchi!)
Martini Dry q.b.
sale
misto pepe con bacche rosa 


Al lavoro

Tagliate l'ananas prima a fette e poi in pezzi. Mettetene 1/4 nel bicchiere del frullatore.
Sgranate la melagrana e versate 2 o 3 cucchiaiate di chicchi nel frullatore.
Sbucciate una delle arance e dividetela in spicchi.
Lavate i finocchi e poi tagliateli sottili sottili con la mandolina elettrica
Lavate l'insalata e centrifugatela con l'attrezzo apposito per asciugarla perfettamente.
(Se non consumate il cocktail immediatamente, riponete ogni ingrediente in ciotole separate, in frigo, coperto con la pellicola, per non farlo disidratare).

Aggiungete, nel bicchiere del frullatore, il succo della seconda arancia e del lime e un paio di cucchiai di Martiny Dry, sale e pepe. Assaggiate e aggiustate di sapore. Se volete, filtrate questo succo (io non l'ho fatto). Infine emulsionate con olio di oliva buonissimo. 

Poco prima di servire, pulite i gamberoni praticando un taglio sul dorso per eliminare, con uno stuzzicadenti, il budello nero. Non serve togliere anche il guscio, ma se preferite, fatelo adesso.

Saltate i gamberoni in padella con olio e uno spicchio d'aglio, e una spruzzata di Martini Dry. Lasciate evaporare l'alcol, aggiustate di sale e spegnete il fuoco appena i gamberoni diventano rosa (ci vuole pochissimo, 2 o 3 minuti). Non stracuoceteli!

Disponete adesso in una bella coppa di cristallo (o in coppette individuali) una base di foglie di insalata, tutto l’ananas rimasto tagliato a dadini, i finocchi affettati e i gamberoni. Irrorate tutto con l'emulsione di frutta. Decorate con i chicchi di melagrana rimasti e gli spicchi d’arancia tutto intorno, poi disponete i gamberoni e finalmente gustate!

I miei ospiti sono stati entusiasti, ne volevano ancora. ;)

Grazie Salepepe.it





SHARE:

BAVARESE ALLE CASTAGNE CON SALSA AL WHISKY

NATALE 2019


https://images.lacucinaitaliana.it/wp-content/uploads/2015/04/10201411801-Cropped.jpg



  • Ingredienti


  • 600 g di panna fresca
  • 260 g di zucchero Zefiro
  • 200 g di castagne lessate e spellate
  • 350 g di crema di marroni
  • 200 gr di cioccolato al latte 
  • 50 di cioccolato all'85%          
  • 110 g di Whisky
  • 30 g cacao amaro
  • 6 g di gelatina alimentare in fogli
  • 8 Tuorl
  • Occorrente

  • Termometro da cucina

  • Sbattitore elettrico

  • Frusta a mano

  • Stampo da plumcake

  • Pellicola alimentare


  • Al lavoro!






  • LA BAVARESE
Foderate uno stampo da plumcake con la pellicola alimentare, vi renderà più semplice sformare il dolce.

Montate 300 gr di panna. 
Mettete a bagno in acqua fredda i fogli di gelatina. 
Sgusciate i tuorli in una ciotola adatta a montarli.

Preparate in un pentolino uno sciroppo con 160 gr di zucchero e 50 gr di acqua, portandolo a 121° (se non avete il termometro, controllate quando si formerà il filo).

Versate lo sciroppo a filo sui tuorli montando il tutto, mentre lo fate, con lo sbattitore elettrico (devono diventare bianchi). 
Nel frattempo, sciogliete a fuoco bassissimo la gelatina strizzata (senza farla bollire) e versatela sui tuorli lentamente, sempre con la frusta in azione.
Versate nella ciotola, montando, la crema di marroni e la panna montata.
Travasate il composto nello stampo e riponete in freezer per ALMENO 4 ore.

LA SALSA AL WHISKY

Sistemate in un pentolino adatto i restanti 300 g di panna e il cacao, e con una frusta a mano eliminate tutti i grumi. Spezzettate i due cioccolati e aggiungeteli. Fateli sciogliere a fuoco bassissimo, sempre mescolando con la frusta. Alla fine, aggiungete 70 gr di whisky. 
Date una bella mescolata finale e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

LA DECORAZIONE

Cuocete 100 g di zucchero in una padella fino a ottenere un caramello biondo, unite le castagne, spruzzate con 40 g di whisky e proseguite nella cottura sulla fiamma al minimo per 3-4. Togliete dal fuoco e allargate le castagne glassate su un foglio di carta da forno in modo che si raffreddino. Tirate fuori dal freezer i semifreddi, sformateli e decorateli con la salsa al whisky e con le castagne glassate.



  • Libera interpretazione con aggiustamenti personali di una ricetta de La Cucina Italiana, che trovate qui in versione originale 



SHARE:

domenica 3 novembre 2019

CORONA DI RISO AI CROSTACEI




Oggi, una piovosa mattinata domenicale di novembre, fatto insolito, mi sono svegliata quasi alle 10. Una cena da amici e poi un libro, e il risultato più unico che raro è stato questo,
un risveglio che potrei definire adolescenziale.

Barcollo verso la cucina tutta soddisfatta pensando Che fortuna! le ragazze hanno deciso di venire a cena anziché a pranzo...  e mi sento in armonia con l'umanità mentre torno verso il letto con la tazza di caffè in una mano e l'Ipad con il quotidiano appena scaricato nell'altra, infagottata nella prima vestaglia di pile della stagione, pregustando ozi e recuperi lenti.

La mia connessione con il mondo richiede tempi lunghissimi, ed è già così tardi stamattina...

Mentre leggo spigolando pigramente le notizie, sento il trillo di un whatsapp in arrivo.
Leggo: Mamma, abbiamo pensato di venire a pranzo così ci vediamo tutti insieme e poi siamo libere. 


Resto gelata, anche se tanto freddo non fa. 
E adesso?
Non ho niente da cucinare, e soprattutto i miei neuroni dormono ancora, di solito iniziano a stiracchiarsi e sbadigliare solo al terzo caffé...

Però sono felice.

Ma non ho niente in casa!, penso di nuovo. E soprattutto, sono già le 11!

Questo è il risultato di due (ulteriori) caffé trangugiati alla svelta
e di un ansioso rovistamento di freezer.

.....

CORONA DI RISO AI CROSTACEI
per 6 persone

500 gr di riso Carnaroli
1 confezione di gamberi argentini surgelati (circa 20 gamberoni)
1 confezione di gamberi nazionali surgelati (grandi, non gamberetti)
1 confezione di scampi surgelati (circa 16 scampi)
Piselli fini surgelati (mezza scatola)
2 scalogni
vino bianco 1 bicchiere ca.
curry in polvere q.b.
brodo vegetale
olio E.V.O.
aglio e peperoncino
2 zucchine tagliate a velo per il lungo per foderare lo stampo

La prima cosa da fare è scongelare i crostacei: se non avete tempo (come me oggi) lasciate le confezioni chiuse sotto acqua corrente nel lavello della cucina per qualche minuto, intanto che vi organizzate. Non è indispensabile scongelarli completamente.

1. Sistemate i piselli in un pentolino insieme a una piccola cipolla intera, coprite il tutto di acqua, salate, aggiungete mezzo cucchiaino di zucchero e lasciate cuocere aggiungendo verso la fine un giro d'olio.

2. Sistemate gamberoni e gamberi in una pentola larga, copriteli d'acqua, aggiungete il sale, un po' di vino bianco, e portate a ebollizione. 
Scolate i crostacei (senza buttare l'acqua!) appena cambiano colore.
Sgusciateli rapidamente finché sono caldi rimettendo subito gli scarti nella loro acqua di cottura. 
Riportate l'acqua con gli scarti a ebollizione, e lasciate questo brodo sul fuoco a insaporirsi finchè non sarete pronte a preparare il risotto.
Tagliate gamberoni e gamberi a pezzi di circa 1 cm.

3.Lavate e tagliate a nastro le zucchine. Sistemate i nastri così ottenuti in un piatto fondo e salateli per ammorbidirli. Irrorateli di olio e mescolate delicatamente con le mani. 

4.Tritate gli scalogni e fateli soffriggere in olio per preparare il risotto. Mentre soffriggono aggiungete due o tre cucchiaini di curry, poi fate tostare il riso e sfumatelo con il vino bianco.
Portate a cottura utilizzando il brodo di carapaci filtrato attraverso un colino. Se non basta, proseguite con brodo vegetale. Spegnete il fuoco appena il riso è al dente, aggiungete i piselli scolati e i crostacei tagliati a pezzetti, aggiustando di curry se serve.

5.Sistemate i nastri di zucchina in verticale sulle pareti dello stampo da ciambellone, che in questo modo vi eviterete di ungere. 

Versate il riso nello stampo così preparato e fate gratinare in forno già caldo a 200° per circa mezz'ora.

6. Mentre il riso è in forno, saltate in una padella gli scampi con olio, aglio e un pizzico di peperoncino. Giusto pochi minuti, non fateli stracuocere!
Decorate con gli scampi fumanti lo sformato di riso rovesciato su un piatto largo.

Alè, buon appetito!



SHARE:
pipdig