lunedì 24 ottobre 2011

INSALATA a SIVIGLIA - la Vineria San Telmo





 Ho mangiato questa insalata, appunto, a Siviglia, in un posto incredibile, piccolo, stretto, con tanti tavoli fuori al sole, di giorno, e le candele sul tavolo a cena,  che all'improvviso, si riempiva fino all'inverosimile di sivigliani all'ora di pranzo e di cena, ma che riusciva a mantenere un livello  di qualità dei piatti tale che credo sia in assoluto il miglior ristorante dove ho mangiato, non solo di Spagna, anche d'Italia! Mi spiace parecchio dirlo, ma un livello di materie prime, creatività, capacità, equilibrio nel gusto simili,  (anche in posti molto molto cari) ancora da noi non l'ho trovato...e i prezzi erano del tutto normali, con quello che pagavamo lì per un pasto completo (alla fine, tranne una volta, abbiamo mangiato sempre lì, ovvio...) qui avremmo preso solo una pizza.

Comunque, una piccola nostalgia di quella piazzetta e un saluto alla ragazza di Padova che aveva deciso di restare per sempre lì, salutando la tetra situazione lavorativa italiana e lo squallore corrente di casa nostra nostra ...beata lei.




Ingredienti 
(per le quantità...fate a occhio, comunque almeno 1 pera a persona, direi, e noci abbondanti)

songino, o spinacini, o insalatina fresca al taglio
ca 100 g di feta a persona
pere (mi sembra che le decana siano le migliori, per questa ricetta, ma la scelta è libera...)
noci 
glassa di aceto balsamico (loro usavano aceto di noci, ma qui non sono riuscita a trovarlo)
olio
sale
zucchero per caramellare le noci

Mettere poco zucchero in un padellino antiaderente e quando è caldo gettare dentro le noci finchè lo zucchero non si cristallizzerà intorno ai gherigli. Deve rimanere appunto cristallizzato, non fondere.
Sbucciare la pera e tagliarla a fettine in verticale, dopo aver tolto il torsolo.
Sbriciolare la feta con le mani  e aggiungerla all'insalata, già lavata e scolata e condita con sale, olio, glassa di aceto, in una ciotola. 
Unire le pere e le noci e condire con la glassa, il sale, l'olio.
E' buonissima, fresca, e quasi dietetica...

Il resto non posso ricrearlo, purtroppo, né lo  jamòn, né le tapas, sorprendenti, nemmeno l'orzotto ai porcini o quel trancio di tonno...
il tocino de cielo...si...in una delle prossime flipcard...





SHARE:
Posta un commento
pipdig