martedì 6 febbraio 2018

PANE FRATTAU

😇
Metti una sera che non ti va di cucinare 



 ma devi farlo lo stesso perché... perché se no mangiano te! 👪.... un piatto nutriente e saporito, in poco tempo e con pochissima fatica.


Per ogni piatto occorrono:

una sfoglia grande di Pane Carasau
acqua bollente salata in una pentola larga (se volete, e lo avete pronto, anche del brodo di carne va benissimo. In Sardegna usavano il brodo di pecora, spesso)

e

dell'ottima salsa di pomodoro ben calda
(preparata molto semplicemente, facendo cuocere per ca 20/30' della passata con uno spicchio d'aglio e del basilico, e ovviamente sale, tutto insieme nella pentola. Alla fine condita con olio extravergine a crudo)
oltre a

pecorino grattugiato
1 o 2 uova in camicia (preparate - una alla volta - in forno a microonde)
olio e pepe


Come preparare le uova in camicia nel microonde:

In una ciotola media o una grande tazza tipo quelle larghe "da zuppetta di caffelatte", di porcellana o di ceramica, versate circa 150 cc di acqua fredda, un cucchiaino di aceto bianco e un uovo privato del guscio. Anche un pizzico di sale, se volete.
Sistemate la ciotola coperta da un piattino nel forno e fate cuocere per 1 minuto e 30 secondi (dipende comunque dal forno, man mano aggiusterete il tempo calibrandolo sul vostro). 
Lasciate riposare una decina di secondi e poi prendete la ciotola, togliete il coperchio (attenzione al vapore!)  e scolate l'uovo con una schiumarola. 
Fatelo scivolare su un piatto. Continuate con le altre, rimboccando eventualmente l'acqua della ciotola. Voila, facilissimo!

Dopo aver preparato le uova, ho sistemato in una insalatiera il Pane Carasau spezzato grossolanamente (suggerisco pezzi un po' più grandi del fondo del piatto in cui andranno poi condite), ho irrorato le fette con acqua bollente salata, ho lasciato riposare circa 30 secondi (il pane deve ammollarsi ma "tenere", fate attenzione, non deve diventare una pappa) poi ho buttato via l'acqua rimasta sul fondo dell'insalatiera trattenendo il pane con una mano.

Ho versato in ogni piatto da portare in tavola una cucchiaiata di salsa e una spolverata di pecorino, poi una sfoglia di pane bagnato, altra salsa, poco pecorino, poi di nuovo pane, salsa e formaggio.

Non eccedete con le sfoglie di pane, il piatto è molto sostanzioso già così. Direi che 3 strati di pane (al massimo) vanno più che bene.

Alla fine, ancora salsa, una spolverata più abbondante di pecorino e una di pepe, e un giro d'olio.
Per finire, ho sistemato, su ogni "nido" di pane condito, uno (o due) uova in camicia.
Marito contento, io pure 😜

😋  E' squisito.


PS: preparate abbondante salsa, anche se siete solo in due. Non lesinate. E' più buono, se ben condito.

Seguendo l'ispirazione, penso a una rivisitazione di questa ricetta, magari utilizzando dell'ottimo pane casereccio vecchio di qualche giorno.
Non tutto il pane è indicato, ma se ne avete di buono, di quello molto consistente (nel Lazio mi viene in mente il Lariano) un po' raffermo, che vi dispiace buttare, penso che potrebbe essere interessante  procedere come con il Carasau.
A questo punto, sicuramente un bel brodo di carne probabilmente sarebbe la cosa più indicata, anziché la semplice acqua.
Scrivetemi se lo sperimenterete prima di me.

SHARE:
Posta un commento
pipdig