mercoledì 20 marzo 2013

ANGELICA DOLCE


Preparata per festeggiare una cosa che poi non si é verificata...ma l'abbiamo mangiata lo stesso... con grande soddisfazione!
In realtà... l'ho preparata con tanto amore per le amiche/colleghe di Arianna, é raro trovare in un ufficio tante persone simpatiche e dolci come loro...a loro vanno tutta la mia gratitudine e il mio affetto per quello che ogni giorno, di affetto, donano a mia figlia...

Dal libro "Pane e roba dolce" delle Sorelle Simili

per il lievitino:

135 gr di farina Manitoba
13 gr di lievito di birra (in pratica mezzo dado circa)
75 gr di acqua tiepida
io ho aggiunto 1 cucchiaino di malto

per l'impasto:

400 gr di farina Manitoba
75 gr di zucchero
120 gr di latte tiepido
3 tuorli
1 cucchiaino di sale
120 gr di burro morbido tagliato a piccoli dadi (non sciolto!)

per la farcitura

80 gr di uva sultanina (io l'ho ammollata nel Porto)
50 gr di burro fuso
scorza d'arancio candita (avevo finito la mia scorta, così ho usato mezzo barattolo di marmellata di arance)

per la glassa velante

1 chiara
4/5 cucchiai di zucchero al velo

per la glassa coprente

150 gr di zucchero al velo
1 chiara d'uovo


Ho usato il Bimby, ma le fasi sono le stesse se impastate a mano.

Preparare il lievitino mettendo nel boccale l'acqua, il lievito e il malto, sciogliere a vel.3 per 30".
Aggiungere la farina, vel. 4 per 30" circa.
Coprire e lasciar lievitare almeno un'ora, fino al raddoppio.

Aggiungere, dopo questo tempo, dal foro del boccale, a vel. Spiga, nell'ordine, il latte tiepido e i tuorli, lo zucchero, la farina, e il sale. Alla fine aggiungete i dadini di burro, uno alla volta, aspettando che si incorporino bene prima di mettere il successivo.
Finito di aggiungere ingredienti, lasciar andare a Spiga per circa 4'.
(A mano, impastare a lungo, rovesciando e battendo bene l'impasto sul piano da lavoro finchè è ben liscio).

Lasciar lievitare coperto fino al raddoppio (almeno 1 ora, eventualmente nel forno con la luce accesa).

Stendere con il matterello, senza rilavorarlo, a 2 o 3 mm. di spessore, dando una forma rettangolare.

Spennellare di burro fuso, poi di marmellata (utilizzando una spatola), infine cospargere uniformemente di uvetta scolata e strizzata.

Arrotolare lungo il lato più lungo. Tenendo la giuntura sotto al rotolo, tagliare per il lungo con un coltello affilato. Girare i due mezzi salsicciotti con la parte tagliata in alto, e intrecciarli a spirale l'un con l'altro, sempre tenendo il lato tagliato verso l'alto.

Trasferire sulla teglia da forno, chiudere a ciambella la treccia ottenuta e spennellarla ancora di burro fuso.

Coprire con pellicola e far ancora raddoppiare di volume al caldo.

Cuocere in forno a 200° per 25/30 minuti.

Intanto amalgamare la chiara d'uovo con lo zucchero al velo.

Spennellare la glassa sull'Angelica appena sfornata, ed eventualmente farla asciugare in forno spento qualche minuto.

Si può anche colare la glassa da un cucchiaio formando dei ghirigori sulla superficie.

Non arriva all'indomani...



Posta un commento

CROSTATA DI FRUTTA AL LIMONE

Devo dire che la crostata di limone è uno dei miei dolci preferiti, ma solo ed esclusivamente questa, con il Lemon Curd, la crema ing...