ARISTA DI MAIALE ARROSTO MORBIDISSIMA E PATATE NOVELLE AI PROFUMI

questo bellissimo cicciuto maialino é di Artetoscana.it

Una ricettina geniale per ottenere un arrosto di maiale morbidissimo e non stopposo.

Quando si utilizza l'arista, di solito si ottiene una pietanza saporita ma un tantino stoppacciosa, perché parliamo di un taglio  non grasso, un pregio che purtroppo un penalizza il gusto.
Procedendo come spiego più avanti ho ottenuto invece una carne burrosa, profumata, morbida e sugosa, una vera squisitezza!
Accompagnata da patate novelle ai profumi, é un gran piatto da "domenica in famiglia".


1 arista di maiale di circa 1 Kg
rosmarino fresco
bacche di ginepro
salvia
timo
1 pizzico di semi di finocchio
aglio
sale
pepe
olio d'oliva

Ho frullato con il mixer l'aglio e le erbe aromatiche insieme a un po' di olio, e naturalmente sale e pepe, in modo da avere una composto cremoso.
Ho sistemato l'arista su un foglio doppio di alluminio da cucina e massaggiato la carne con la cremina ottenuta, coprendola completamente. Ho chiuso bene questa specie di cartoccio, sigillandolo accuratamente, e l'ho sistemato sulla teglia del forno. Circa un'ora a 200°.
Aprire il cartoccio su un tegame in modo da raccogliere tutto il sughino profumato che si sarà formato, trasferire anche la carne nel tegame, far riprendere il bollore del fondo di cottura, irrorare con del vino bianco e, quando questo sarà evaporato, con due dita di Porto. Nel frattempo girare bene l'arista per insaporirla bene. Quando vi sembrerà che il fondo si sia addensato diventando cremoso, togliete l'arista, tagliatela a fette alte circa 1 cm e irroratele di sughetto.
Insieme alla teglia dell'arista, in forno avevo sistemato anche un'altra teglia con patate a pezzi, condite da crude con l'intingolo di erbe preparato per la carne allungato con altro olio, e una spolverata di salamoia bolognese.

PS niente foto perché...come al solito, l'hanno mangiata prima che riuscissi a farle!



Posta un commento

Post più popolari