BACCALA' ALLA CAPPUCCINA

Ricettina per la Quaresima...



BACCALA' ALLA CAPPUCCINA

ripresa, con piccole modifiche, dal blog La cucina di Susana...com

per 4 persone

700 g di stoccafisso, già ammollato 
20 g di burro 
cipolle 
70 g di farina 
8 filetti di acciughe sott’olio 
2 foglie di alloro 
3 cucchiai di uvetta 
2 cucchiai di pinoli 
cannella in polvere 
noce moscata 
zucchero 
pangrattato 
olio extravergine di oliva 
sale 
pepe

Preparazione: 25’ + 50’ di cottura
  • Scaldate in una pirofila il burro insieme con 4 cucchiai di olio, unite le cipolle, sbucciate e affettate molto sottilmente, e fatele rosolare dolcemente.
  • Tagliate lo stoccafisso a pezzi grossi ed eliminate con cura tutte le spine, poi spolverizzateli con la farina e aggiungeteli alla cipolla.
  • Fateli rosolare da entrambi i lati, aggiungendo un poco di acqua per non farli attaccare al fondo del recipiente.
  • Unite i filetti di acciuga, sgocciolati e tagliati a pezzetti, le foglie di alloro spezzettate, l’uvetta e i pinoli; insaporite con una presa di cannella, abbondante noce moscata grattugiata, un pizzico di zucchero, sale e pepe a piacere.
  • Versate sul pesce l’acqua calda necessaria a coprirlo, quindi ricoprite la pirofila con un foglio di carta di alluminio e portate a cottura a fiamma dolce finché il liquido non si sarà addensato.
  • Togliete la pirofila dal fuoco, cospargete il pesce di pangrattato, aggiungete ancora un poco di acqua calda e terminate la cottura in forno caldo a 170 °C per circa mezz’ora, finché in superficie non si formerà una crosticina dorata. Sfornate e servite subito.
  • Vino consigliato: Con il baccalà, pesce tra i più saporiti, si può proporre un vino rosato come il Friuli Aquileia, o un rosso gentile come il Marzemino del Trentino.

    PS invece del pangrattato consiglio della mollica di pane casereccio in briciole (non piccolissime) e parecchio pepe (volendo anche del peperoncino, che non sarà canonico ma sta bene fra questi sapori dolci).
Posta un commento

Post più popolari