CAPRESE AL LIMONE

Ricetta di Sal De Riso. 





Ho apportato piccole modifiche, necessarie, forse perché lui usa limoni più aromatici (anche se il mio era prodotto in casa...), o forse perché non ama come amo io che l'aroma e il profumo del limone si sentano sul serio....
La torta è molto molto buona, si sente bene l'aroma delle mandorle e la consistenza è eccezionale ma non sa di limone. 

Quindi ho preparato come accompagnamento un Curd di limone da servire insieme, e l'accoppiata è stata apprezzatissima!

Questa la ricetta di partenza e tra parentesi le mie modifiche, attuali e...future

100 g di olio extravergine d’oliva
120 g di zucchero a velo (io 60 gr)
200 g di mandorle dolci pelate
180 g di cioccolato bianco
30 g di scorzette di limone candite (fatte in casa, 50/60 gr la prox volta)
1/2 baccello di vaniglia (estratto di vaniglia home made)
la scorza di 1 limone Costa d’Amalfi (cresciuto in casa, io ho messo la scorza di 2)
250 g di uova intere (n. 5)
60 g di zucchero
50 g di fecola di patate
5 g di lievito per dolci (8 gr, Pane degli Angeli)
2 cucchiai di latte condensato

HO AGGIUNTO a tutto questo QUASI UN BICCHIERINO DA LIQUORE DI LIMONCELLO 
per  (assaggiando l'impasto crudo)  il problema già detto.

Procedimento

    Frullate le mandorle con lo zucchero a velo e la vaniglia. In una capiente terrina montate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero fino a triplicarne il volume.

    Incorporate il cioccolato bianco grattugiato alla miscela di mandorle e zucchero a velo, poi unite le scorzette di limone candite finemente tritate, la scorza grattugiata del limone fresco (la prossima volta la scorza di DUE limoni) e la fecola di patate setacciata con il lievito. Miscelate tutti gli ingredienti, aggiungete l’olio e infine le uova montate.

    Emulsionate bene il tutto con una spatola senza preoccuparvi se le uova tendono a smontarsi. Versate il composto in una tortiera di 24 cm di diametro imburrata e infarinata con fecola di patate. 
    
Infornate a una temperatura di 200° per i primi 5 minuti e poi lasciate cuocere per altri 45 minuti a 160°. Io l'ho messa direttamente a 160°.
(nel mio forno c'è voluto quasi il doppio...controllando ogni 10' con uno stecchino il centro della torta). Lasciate raffreddare il dolce nella tortiera e sformatelo quando sarà tiepido. Lasciatelo riposare qualche ora, spolverizzatelo con zucchero a velo e servite.


Questo dolce raggiunge il massimo del suo sapore se gustato 24 ore dopo la sua preparazione.
Posta un commento

Post più popolari