PACCHERI AL SALMONE

Un primo piatto pieno di profumo e sapore, sull'onda de "mangiare più pesce (e meno carne!)".

Un filetto di salmone da ca 400 gr
pomodorini datterini o ciliegini ca 300 gr
1 scalogno
1 spicchio d'aglio
2 scorzette di limone
ca 1 cucchiaio di coriandolo in semi
1 peperoncino rosso
prezzemolo
vino bianco

Occorrono due padelle, perché il salmone è più buono se arrostito a fuoco vivace e senza liquidi derivanti dai pomodori, e anche i pomodori secondo me hanno bisogno di...solitudine e autonomia per dare il meglio di sé...

Quindi, ho provveduto così:

In una delle padelle ho rosolato lo scalogno a fettine insieme allo spicchio d'aglio e a un peperoncino, poi ho aggiunto i pomodorini tagliati a metà, li ho salati e fatti appassire bene, profumandoli con il basilico.

Nell'altra ho saltato a fuoco vivace il salmone tagliato a cubetti insieme a un trito di prezzemolo e aglio e a pochi grani di coriandolo, salato e pepato, lasciato dorare da tutte le parti, irrorato con vino bianco e lasciato cuocere coperto per pochi minuti.

Mentre i paccheri cuocevano, appena prima di scolarli ho riunito il contenuto delle due padelle nella più capiente, ho versato la pasta e saltato bene, ultimando con altro trito di aglio e prezzemolo e le scorzette tagliate a julienne.

Il sapore troppo grasso e stucchevole del salmone viene reso più gradevole da questo mix di profumi, provare per credere!
Posta un commento

Post più popolari