mercoledì 15 luglio 2015

TORTA DI LODI - TORTIONATA

Magnifica, non si riesce a smettere di mangiarla!





Tirate fuori il burro dal frigo almeno 2 ore prima, NON fatevi tentare dal mettete lievito, né uova, appiattite l'impasto nella teglia con le mani, magari inumidite, e NON provate a usare il coltello per tagliarla, una volta pronta...! spezzatela così, come viene (tanto non passa il pomeriggio...)


TORTIONATA DI LODI


450 gr di farina 00
375 gr di burro
200 gr di mandorle con la buccia*
200 gr di zucchero semolato
la scorza grattugiata di un limone bio
1 stecca di vaniglia
zucchero a velo per lo spolvero

Montare per prima cosa il burro morbido con lo zucchero, nella planetaria, fino a renderlo bianco e spumoso.
Nel frattempo, mettete le mandorle in forno a 180° per 5 minuti, a tostare. Quando sono fredde, tritarle a coltello, lasciandone una piccola parte più grossolana.
Unirle al burro montato e mescolare bene.
Unire la scorza del limone grattugiata e la vaniglia.
Aggiungere infine la farina 2/3 cucchiai pr volta, incorporandola con delicatezza.
Imburrare ed infarinare 2 teglie da 25 cm. di diametro, suddividendo equamente l'impasto.
Appiattire con le mani in maniera uniforme.
Con i rebbi di una forchetta imprimere una specie di griglia.
Cuocere una tortionata alla volta (mettete l'altra in frigo, intanto), in forno preriscaldato a 180° per 35/40 minuti, a metà altezza.
Farla raffreddare completamente, è fragilissima! Sformarla con l'aiuto di un piatto.
....cuocete anche l'altra....(se ne fanno due perché una NON vi basterà...)
Cospargere con zucchero al velo.
La Tortionata finita dev'essere alta meno di 1 cm e mezzo...
Si "taglia" semplicemente puntando un coltello al centro della torta...il resto avviene da sé...
Ottima accompagnata con la Crema di Mascarpone.... (3 Kg in più assicurati, occhio!)

PS 
Ho trovato la ricetta originale qui, dopo aver goduto di quella della Pasticceria Mazzucchi di Lodi.



SHARE:
Posta un commento
pipdig