sabato 26 dicembre 2015

ANGIOLETTI DI CIOCCOLATO AI MARRONS GLACéS

Insomma, ci vuole una Santa Pazienza per la decorazione, magari un fioretto è la cosa più indicata, e intanto che cercate di far stare su le ali (la zucca candita è piuttosto pesante...) mandate messaggi d'amore alle persone che godranno di questa vostra fatica... (mi raccomando, nessuna parolaccia...é Natale!!!)
In alternativa, potreste barare e provvedervi di un foglio di polistirolo bianco latte (in genere sono allegati ad oggetti di tecnologia tipo cellulari o tablet, e servono a proteggere lo schermo all'interno dell'imballaggio. Quando ne trovate, conservateli!). Sono fogli leggerissimi e dall'effetto, una volta ritagliati, comunque molto bello. Ma non si mangiano ;) così l'anno successivo, una volta lavati e riposti al sicuro, sarà possibile riutilizzarli.
Ecco gli Angioletti:

Occorrono:

500 gr. di castagne lessate 
130 gr. di Cioccolato al 70% di cacao (ottimo il Nero Perugina) 
120 gr. di burro
200 gr. di mascarpone
120 gr. di zucchero al velo
2 cucchiai di Cognac
5 o 6 marrons glacés (i frammenti vanno benissimo)


La preparazione dell’angelo
1) In una piccola pentola metti il cioccolato tritato e il burro: amalgama il composto fino a quando non si presenta come una crema liscia e omogenea. 
2) Una volta pronto lascialo poi intiepidire lontano dal fuoco, mescolando di tanto in tanto per evitare che si formino dei grumi. 
3) In un mixer frulla le castagne, aggiungi lo zucchero a velo, il Cognac, burro e cioccolato e unisci infine i marron glacé che hai provveduto a sbriciolare. Dividi il composto in 6 bicchieri di plastica, lasciandone da parte una piccola quantità, poi lasciali raffreddare in frigorifero per 4-5 ore.
4) Una volta pronti estraili dal frigo ed elimina i bicchieri di plastica tagliandoli.

La decorazione dell’angelo di cioccolato ai marron glacé

1) Rivesti il cono rovesciato ottenuto con la pasta di zucchero bianca, e decora con glassa e confettino argentati
2) Prendi la zucca candita e tagliala a fette sottili. Disegna una sagoma delle ali e della testa sul cartoncino, poi usale per ritagliare la zucca. Sistema la testa sopra la forma rovesciata del bicchiere (con la parte più ampia sotto e la più stretta sopra) e le ali dietro al dolcetto, usando l’impasto di castagne rimasto per farli aderire meglio.
da: http://mycukbuk.it/






Posta un commento

CROSTATA DI FRUTTA AL LIMONE

Devo dire che la crostata di limone è uno dei miei dolci preferiti, ma solo ed esclusivamente questa, con il Lemon Curd, la crema ing...