LA TORTA DI PASTA







LA TORTA DI PASTA

Bellissima e invitante, vi farà fare un figurone. 
L'ho preparata per il compleanno (83°) della mia mamma, qui a pranzo con figli, nipoti e generi, e i rispettivi di Arianna e Gilda (Mattia e Damiano).

Qualche giorno dopo ne ho preparata una versione con ragù e ricotta, splendida, ma preferisco la prima, con pomodoro, basilico e mozzarella e solo un'idea di parmigiano, il gusto leggero e profumato mi ha deliziata.

L'unica difficoltà è sistemare tutti i rigatoni (o i paccheri) in piedi come soldatini, ma si risolve facilmente cospargendo la pasta di abbondante parmigiano in una zuppiera, subito dopo averla scolata, al dentissimo (!), 4 minuti prima del tempo di cottura normale.

Andiamo per ordine:

Ingredienti per 8 persone

800 gr di rigatoni
1 bottiglia di polpa pomodoro, basilico e cipolla di Coop
1 bottiglia di passata di pomodoro Alce Nero
1 mozzarella fior di latte circa 300 gr
Ovoline di bufala 500 gr
100 g (circa) di parmigiano grattugiato 
foglie di basilico
pepe nero
burro per gratinare


-  preparare abbondante salsa di pomodoro (o il classico ragù, per la seconda versione). Per la salsa scaldare uno spicchio d'aglio in olio, aggiungere una confezione di Polpa di pomodoro Basilico e Cipolla di Coop e una di Passata Alce Nero (ottime entrambe). Appena cotta, aggiungere alcune foglie di basilico.

- tagliare a bastoncini le due mozzarelle, o tritarle grossolanamente nel mixer

- lavare alcune foglie di basilico

-  grattugiare il parmigiano 

Cuocere i rigatoni scolandoli 4 minuti prima del tempo previsto, rovesciateli in una zuppiera (conservate un po'  d'acqua) e cospargeteli con circa 50 gr di parmigiano grattugiato. Mescolate bene.

Bagnate un foglio di carta forno e appallottolatelo stringendolo forte tra le mani, poi stendetelo bene in una teglia a cerniera (quella delle torte, per capirci).

Versate la metà circa dei rigatoni nella teglia e rapidamente sistemateli in piedi cominciando dal bordo di metà tortiera, procedendo verso il centro di modo che il bordo di rigatoni venga tenuto fermo da quelli che man mano sistemerete davanti. 
Ripetete con il resto dei rigatoni.



Adesso con un mestolo versate la salsa dentro tutti i rigatoni così schierati, poi la mozzarella tritata (oppure infilate in ogni rigatone un bastoncino di mozzarella), spolverate con un po' di pepe e continuate nuovamente con la salsa. Se serve, spingete la mozzarella tritata ben dentro ai rigatoni con le dita. 

Esauriti questi ingredienti, distribuite qualche foglia di basilico spezzettata e completate con una bella spolverata di parmigiano. Aggiungete sulla superficie qualche fiocchetto di burro. 



Versate un po' d'acqua della pasta nella teglia (senza sciacquare i rigatoni!) in modo che finisca sul fondo e inumidisca la pasta mentre cuoce in forno. Diciamo che mezzo bicchiere è una quantità adeguata, ma fidatevi del vostro istinto!  Io ho coperto la tortiera con un foglio d'alluminio appena appoggiato fino a metà cottura.

Forno a 200° statico per 30/40', o comunque finché la superficie non sia ben dorata.

Lasciate riposare 10' fuori dal forno, poi aprite la tortiera e spostate il timballo sul patto da portata, sfilando delicatamente la carta forno (o tagliandola a filo del timballo).

Non ho avuto il tempo di legare un nastro intorno al timballo, come avevo intenzione di fare, perché quando l'ho portata in tavola all'improvviso avevano tutti uno sguardo famelico...aggiungo solo che quando ho chiesto "Chi vuole una fetta piccola?" perché c'è sempre qualcuno che è a dieta, mi ha risposto un silenzio di tomba, così come la seconda volta (pensavo che la prima fossero distratti)....

Nella versione "Ragù" ho utilizzato i paccheri e 300 gr circa di ricotta, oltre a 1 mozzarella anziché 2. Ho spalmato la ricotta sulla pasta subito dopo aver finito con il secondo strato di ragù, poi parmigiano e burro come al solito. Molto buona, più "classica", direi, ma come dicevo preferisco la prima.

ULTIMA VERSIONE
Ho preparato un ragù
Ho tagliato a bastoncini una bella mozzarella
Ho proceduto come sopra. Per la crosticina, ho sparso altro ragù, distribuito altri bastoncini di mozzarella, poi ancora ragù, infine tanto parmigiano e fiocchetti di burro.
Buonissima!

Posta un commento

Post più popolari