mercoledì 23 novembre 2011

LE MIE ARANCE BRINATE



La ricetta che da anni tutti mi chiedono perchè sono veramente particolari, con il loro sapore di polpa d'arancia ...

Questa ricetta nacque quando il nostro arancio si riprese dall'abbandono in cui era precipitato, e grazie alle innaffiature, ai lupini secchi e all'amore, ha cominciato a produrre le migliori arance del mondo, succose e con quella punta di aspro che è in equilibrio perfetto con la dolcezza, e con un colore che va dall'arancio al rosso scuro per cui ogni frutto è diverso dall'altro, solo il sapore le rende sorelle...avevo bisogno di conservarne la magia, e questa preparazione che ormai eseguo anche a occhi chiusi da circa una ventina di anni per noi significa inverno, Natale, profumo di casa, voglia di amici.
Scalda la casa e il cuore, con il suo profumo...provate...

arance biologiche intere lavate
il doppio del loro peso di zucchero semolato


Tagliare le arance a spicchi con tutta la buccia (in genere faccio 8 spicchi per ogni arancia).
Mettere a bollire un pentolone pieno d'acqua e quando bolle immergere gli spicchi e far bollire 10 minuti. 
Scolare.
Mettere lo zucchero in una padella insieme agli spicchi scolati e far cuocere finchè tutto non diventa dorato (ci vuole parecchio, mescolando ogni tanto, soprattutto alla fine).
Sistemare gli spicchi distanziati su carta forno, far raffreddare e passare nello zucchero semolato.
Lasciar asciugare qualche ora.

migliori siti
Posta un commento

CROSTATA DI FRUTTA AL LIMONE

Devo dire che la crostata di limone è uno dei miei dolci preferiti, ma solo ed esclusivamente questa, con il Lemon Curd, la crema ing...