sabato 21 dicembre 2013

PANETTONE GASTRONOMICO - ripieno INSOLITO


Un tipo di ripieno diverso per questo panettone da utilizzare per un brunch (o un... MRUNCH, la merenda lunga che ho in programma per il 26 dicembre con gli amici ;)




1 panettone gastronomico tagliato in 12 dischi 750 g 
robiola 200 g 
pere Williams 2 
salvia 4 foglie 
grappa 2 cucchiai 
taleggio 200 g 
mascarpone 100 g 
uva rosata 1 grappolo 
gherigli di noce 80 g 
prezzemolo 
pecorino fiore sardo grattugiato 50  g 
arancia 1, non trattata 
formaggio fresco da spalmare 100  g 
formaggio fresco di capra 100  g 
cotognata 50 g 
pepe verde disidratato 
pepe nero


Eliminate la crosta dal taleggio, mescolatelo in una ciotola con il mascarpone, unite 2 cucchiaini di prezzemolo tritato e i gherigli di noce tritati grossolanamente; spalmate metà crema sul disco di base del panettone, sistematevi sopra metà degli acini d'uvalavati, asciugati, tagliati a metà e privati dei semini e coprite con il secondo disco. Mescolate il pecorino con il 
formaggio fresco e un po' di scorza d'arancia grattugiata. Pelate al vivo l'arancia, prelevate la polpa dagli spicchi e riducetela a dadini.

Spalmate il formaggio sul terzo disco, cospargetelo con la polpa dell'aranciae una macinata di pepe nero e coprite con il quarto disco. Spalmate il quinto con il formaggio di capra, guarnitelo con la cotognata a fette e una macinata di pepe nero e coprite con il sesto disco.
Lavate le pere, asciugatele. tagliatele a lamelle e spruzzatele con la grappa. Mescolate la salvia tritata con la robiola e una macinata dipepe verde; spalmate metà mix sul settimo disco, disponetevi sopra metà fettine di pera e coprite con l'ottavo disco. 3 Farcite il nono e il decimo disco con la crema di taleggio e l'uva rimasti e sistemateli sugli strati precedenti.
Completate con l'undicesimo e il dodicesimo farciti con il resto del mix di robiola e delle pere; dividete ilpanettone in 8 spicchi, tagliandolo con un coltello seghettato, e copritelo con la calotta.
Aggiungete alcune decorazioni sulla calotta e mettete in frigo. 
E' pronto, ed é buonissimo (già provato), e insolito.

La ricetta é di DonnaModerna, ottimo sito culinario e non solo.




SHARE:
Posta un commento
pipdig