CROSTATA LEMON CURD

Per concludere una cena raffinata con il gusto leggero e pungente del limone.





Ho usato la ricetta della pasta frolla del libro-base del Bimby (omettendo il lievito), che è delicata e non sovrasta il ripieno, e la ricetta del lemon-curd del sito Contempora

BASE PER LA CROSTATA riveduta e con alcuni consigli personali...


300 gr di farina 00
130 gr di burro morbido
80  gr di zucchero
1 uovo intero e 1 tuorlo
scorza di un limone grattugiato
niente lievito


Mettere la buccia del limone nel boccale e grattugiare 10" vel. 8  (ma, come dicevo altrove, io tengo nel freezer un vasetto con la scorza di alcuni limoni biologici frullata nel Bimby con dello zucchero, in quantità "a occhio" ;-) ne ho usati 2 cucchiaini pieni, e di conseguenza ho leggermente diminuito gli 80 g. di  zucchero della ricetta).


Unire zucchero, uova, farina e burro, impastare a vel. 7 finchè non si formano dei pallini di pasta. 


Togliere e pressare l'impasto  con le mani senza lavorarlo ulteriormente (così sarà "fondente" dopo la cottura, se invece viene lavorato troppo, il glutine contenuto nella farina comincia a formare le sue catene e la pasta cambia completamente di consistenza).
Se non fa troppo caldo si può lasciare la pasta a riposare un'oretta anche fuori dal frigo, in una ciotola coperta, così che sia più facile poi lavorarla.


Nel frattempo si può preparare il Lemon Curd come descritto più sotto...
Lasciarlo freddare completamente (sarebbe anche meglio prepararlo il giorno prima e tenerlo in frigo).


Trascorsa l'ora, infarinare il piano di lavoro e il matterello, e stendere la pasta non molto spessa (circa 4 mm.).
Stendere in una teglia da crostata imburrata e infarinata.
Spargere sulla crostata il lemon curd preparato, livellandolo con il dorso di un cucchiaio, quasi fino ail'altezza del bordo.
Non ho fatto la "griglia" sopra perchè secondo me la pasta avrebbe sovrastato la cremosità. 


Infornare a 180° statico finchè non comincia appena appena a dorarsi sui bordi (non deve cuocere troppo!).
Lasciarla qualche ora nella teglia in frigo (il frigo è indispensabile, da fredda sembra quasi un gelato, è squisita).
Toglierla dallo stampo e decorarla con foglie e fiori di limone, o, in mancanza, con fettine sottilissime di limone brinate.


Fette di limone brinate
Si può procedere in due modi diversi:
1- si spennellano le fettine di limone con bianco d'uovo, si passano nello zucchero semolato, si fanno asciugare qualche decina di minuti, si spolverano poi di zucchero al velo per dare l'effetto-neve, o si lasciano solo brinate (cioè solo con lo zucchero semolato)
2- si bagnano d'acqua e si mettono in freezer a brinare (ovviamente la brinatura ha vita più breve!).
Scorzette di limone candite
C'è un post nella sezione "basi". Facili facili, da tenere sempre pronte.


LEMON CURD

Ingredienti

3 limoni piccoli
90 gr burro
220 gr zucchero
3 uova sbattute


Accessori

2 vasetti in vetro da 250 gr.

Preparazione

Togliere la parte gialla della buccia ai limoni usando un pela-patate e spremere il succo.Tritare finemente la buccia insieme a una parte dello zucchero 20 sec. Vel. 8.Unire il succo di limone, il burro, lo zucchero restante, e le uova. Io ho aggiunto la punta di un cucchiaino di Maizena.
Cuocere 80 ° -  20 min. Vel. 3
Mettere nei vasetti di vetro ancora calda: si conserva in frigo 3 settimane circa.




Posta un commento

Post più popolari